Seminario “Integriamoci – Le donne e l’immigrazione in Sardegna” 22 gennaio, Acli Cagliari

ponifoto

furto da google

Cagliari, 12 gennaio 2015 – L’associazione di volontariato Ipsia Sardegna, in collaborazione con le Acli Provinciali di Cagliari, organizza il seminario Integriamoci – Le donne e l’immigrazione in Sardegna che si svolgerà giovedì 22 gennaio 2015 presso la sede delle Acli Sardegna in via Roma 173 a Cagliari alle ore 15.30.

L’evento, organizzato con il contributo della Fondazione Banco di Sardegna, è finalizzato, da un lato, a fotografare i numeri della popolazione straniera residente nella nostra isola, e dall’altro, a presentare le trasformazioni che investono il fenomeno dell’immigrazione e, in particolare, i profili sociali delle donne immigrate.

4.922.085 sono gli stranieri residenti in Italia al 1 gennaio 2014 e rappresentano l’8% della popolazione totale. Rispetto al 1 gennaio 2013 si è registrato un incremento dell’1%. In Sardegna su un milione e seicentomila abitanti gli stranieri rappresentano il 2,5%, pari a 42.159 persone, di cui 23.642, il 56%, sono donne.

“Alla donna immigrata – afferma la referente dello sportello Famiglia Acli – spetta il complesso compito di attuare un processo di metamorfosi tra le origini, il passato e le tradizioni che hanno caratterizzato la sua esistenza nei Paesi di partenza e il nuovo, mutato contesto di arrivo, che impone una incessante ridefinizione del proprio status identitario. Il ridimensionamento del Welfare State, l’invecchiamento della popolazione, l’aumento degli ingressi delle donne italiane nel mercato del lavoro, l’aumento delle famiglie mononucleari, rappresentano un insieme di fattori (economici e demografici) che hanno contribuito, quasi in maniera esclusiva, alla definizione di un profilo sociale delle donne migranti come tate, colf e badanti”.

Il seminario si concluderà con un focus sul fenomeno emergente degli “Orfani bianchi”, i bambini rimasti in patria figli delle badanti provenienti dall’Est.

Al convegno interverranno Benedetta Iannelli (Presidente IPSIA Sardegna), Mauro Carta (Presidente Acli Provinciale di Cagliari), Daniela Corona (Referente Sportello Famiglia Acli), Laura Badiu (Presidente dell’Associazione di volontariato Together) e Fatima Kouchrad (Presidente AMAL Sardegna).

Inoltre, grazie all’intervento di alcuni esponenti delle Associazioni degli Immigrati, si avrà modo di confrontarsi su quali siano oggi le problematiche e, al contempo, le opportunità per le donne immigrate in Sardegna.

La partecipazione all’evento è gratuita e si rilascia attestato di partecipazione.

Per maggiori informazioni e per le iscrizioni: segreteria.ipsiasardegna@gmail.com; 07043039.

Fonte dati DemoIstat 2014

Posted by Redazione

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *