Raimondo Carta Raspi: conferenza di Luciano Marrocu, Cagliari venerdì 6 febbraio ore 18 via Isonzo

Raimondo Carta Raspi, storico, editore e organizzatore culturale negli anni venti del secolo scorso: è il tema di un incontro, organizzato dal Cid (Centro di iniziatica democratica). Si terrà a Cagliari (Via Isonzo 18, venerdì 6 febbraio ore 18) con un intervento iniziale dello storico Luciano Marrocu. Il Cid prosegue così nel suo programma teso a collocare nella giusta luce i personaggi e gli episodi della nostra storia che meriterebbero maggior considerazione da parte dei contemporanei Sono previsti, tra gli altri, gli interventi di Gesuino Muledda dirigente politico dei Rossomori, Salvatore Cubeddu storico del Sardismo e Marco Sini presidente dell’Anpi di Cagliari.

Nella Sardegna dei primi decenni del novecento, mentre i fascisti operavano con la violenza e la corruzione per spegnere ogni forma di libertà, un giovane di appena trent’anni – Raimondo Carta Raspi, editore de Il Nuraghe, titolare della libreria di Piazza Costituzione – sceglie l’impresa culturale come strumento di lotta e di riscatto a favore della sua terra e della sua gente. Stampa e diffonde le opere che gli storici e i viaggiatori dell’ottocento avevano dedicato alla nostra Isola, pubblica libri di poesia e opere teatrali, raccoglie attorno a sé altre energie e con loro dà vita a una rivista che per otto anni riesce a sopravvivere nel regime che si è instaurato. E’ difficile trovare nella storia della Sardegna un altro esempio di imprenditore e di intellettuale che si sia adoperato a difendere, con la stessa efficacia, competenza e coraggio le idee di progresso sociale in cui credeva.

Posted by Redazione

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *