daniela-cossiga-in-garabalda-fa-farataSassari – Prosegue con successo al Teatro Il Ferroviario l’appuntamento con la rassegna “Famiglie a Teatro” organizzato dalla compagnia La Botte e il Cilindro che propone domenica 22 febbraio alle 18 lo spettacolo “Garabalda fa farata”. Ormai fidelizzato dalle famiglie sassaresi come appuntamento fisso del week end “Famiglie a teatro” a tre mesi dall’inizio della programmazione offre un bilancio nettamente positivo considerata l’ampia affluenza di pubblico e i consensi positivi raccolti ad ogni rappresentazione La compagnia sassarese la Botte e il Cilindro è riconosciuta come teatro stabile d’innovazione dal Ministero delle Attività Culturali, che sostiene le attività del Ferroviario assieme alla Regione Sardegna, al Comune di Sassari, alla Fondazione Banco di Sardegna e alla Provincia di Sassari. Lo spettacolo “Garabalda fa farata per la regia di Sante Maurizi che ha curato anche i testi e le animazioni è concepito come un grande gioco dell’oca che percorre i decenni dell’epopea unitaria. Garibaldi, Vittorio Emanuele, Cavour, Mazzini e Verdi rivivono attraverso giochi, animazioni sul grande schermo e canzoni. Come «La battaglia di Magenta» (‘C’era un bel dì la battaglia di Magenta / che bel piacere ammirare i cavalieri’) o la filastrocca che dà il titolo allo spettacolo, cantata sulla fanfara dei bersaglieri che popolarmente divenne «Garibaldi fu ferito». È appunto la dimensione ludica a guidare lo spettacolo. Il «gioco dell’oca del Risorgimento» parte dalle vie e dalle piazze di Sassari, con una pausa divertita all’Emiciclo Garibaldi: quei nomi e monumenti che abitano da 150 anni le nostre città e ai quali quasi non facciamo più caso. «Libertà», «carbonari», «patrioti» sono alcune delle parole-chiave dello spettacolo. Ma spazio ha anche il  racconto del “Tamburino sardo” di De Amicis, o l’immenso repertorio di immagini prodotte in quei lontani decenni. Grazie all’interazione dell’attrice Daniela Cossiga le proiezioni sullo schermo gigante le immagini di battaglie e personaggi coinvolgono il pubblico nell’essere parte della storia. Con la convinzione che sia ancora possibile  appassionare alla Storia. disegno luci Paolo Palitta, scenotecnica Michele Grandi arrangiamenti musicali Mario Mariani, collaborazione alle animazioni Gabriele Desogus. La botte e il cilindro attiva una promozione per i biglietti di ingresso agli spettacoli. Sarà possibile acquistare un carnet che dà diritto a 10 ingressi al costo scontato di euro 50. Il carnet non è nominativo e occorre ritirare il proprio biglietto il giorno dello spettacolo. Per prenotazioni e informazioni inviare una mail a bigliettibottecilindro@gmail.com o chiamare allo 079.2633049. I carnet possono essere acquistati in qualsiasi momento della stagione.  http://www.bottecilindro.it/bottecilindro/

Posted by Redazione

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *