del zompoL’università di Cagliari si apre alla città per la Notte dei Ricercatori. Tre serate consecutive di approndimento per avvicinare la ricerca scientifica ai cittadini in una regione – la Sardegna – che non primeggia nelle statistiche nazionali suio livelli di istruzione. E’ stato predisposto un fitto calendario di appuntamenti pensato “per presentare a famiglie, scuole e imprese il prezioso contributo che i ricercatori di Unica offrono allo sviluppo della società e al miglioramento della qualità delle nostre vite”.
“La ricerca scientifica – si legge in una nota dell’ ateneo firmata dal rettore Maria Del Zompo e dal prorettore alla Ricerca Micaela Morelli – si nutre degli stimoli che arrivano dal territorio e con esso dialoga costantemente, promuovendo progetti ad alto contenuto innovativo e gettando le basi per opportunità sempre nuove di crescita e sviluppo economico che nascono proprio dal trasferimento delle conoscenze sviluppate nei laboratori di ricerca. Durante la Notte, si potrà conoscere da vicino, in un contesto informale, il lavoro dei ricercatori e così gettare le basi per nuove collaborazioni tra i gruppi di ricerca e gli attori dell’economia locale”.

vuole lei“Promossa dalla Commissione Europea sin dal 2005, quest’anno la Notte dei ricercatori coinvolgerà 11 città in Italia e circa 300 città in Europa e nei paesi vicini. Nel 2015, il tema caratterizzante sarà la sostenibilità, argomento quanto mai attuale. Appuntamento  dal 22 al 25 settembre 2015 per un viaggio denso di sorprese, che consentirà di scoprire – si legge sempre nalla nota – in quanti modi Unica sa essere innovativa e al passo con la ricerca internazionale, spaziando dalla biodiversità alle neuroscienze, dalla chimica ecosostenibile alla “low carbon society”, dai problemi dell’immigrazione alla matematica finanziaria, dalle scienze alimentari all’astronomia”.

Il rettore Maria Del Zompo, il prorettore alla Ricerca Micaela Morelli

 

sito internet http://www.unica.it/

Posted by Redazione

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *