Svetlana Aleksievic premio Nobel per la Letteratura 2015 Svetlana Aleksievič è il nuovo premio Nobel per la letteratura, è una scrittrice e giornalista bielorussa, ha 67 anni. Nei suoi libri ha sviluppato un genere letterario da lei definito “romanzo di voci”, basato sulla raccolta di centinaia di testimonianze. Contesta la politica di Vladimir Putin.

In Italia sono usciti Ragazzi di zinco (e/o 2003), sulla guerra afgana vista con gli occhi dei reduci sovietici e delle madri dei caduti; Incantati dalla morte (e/o 2005), sui suicidi causati dal crollo dell’Unione Sovietica; Preghiera per Cernobyl (e/o 2004), vincitore del Premio Sandro Onofri per il miglior reportage narrativo; Tempo di seconda mano. La vita in Russia dopo il crollo del comunismo (Bompiani, 2014)

L’opera
Svetlana Aleksievic premio Nobel per la Letteratura 2015

Sono piccole storie di piccoli uomini quelle che Alexievic, 67 anni, racconta nel suo Tempo di seconda mano, appena pubblicato in Italia da Bompiani, imponente affresco della quotidianità dopo la dissoluzione dell’Urss. Nata nel 1948, Aleksievic si è laureata in giornalismo presso l’Università di Minsk, ha lavorato per varie testate giornalistiche prima di dedicarsi ai reportage di ampio respiro e della scrittura per il teatro. Il suo è un metodo di scrittura che parte dalla vita reale, la sua opera è un coro di voci che riunisce testimonianze, racconti, ricordi. Al Festivaletteratura di Mantova, dove a settembre è stata ospite, ha invitato ad avere fiducia nelle parole sempre e nonostante tutto, anche in Russia dove, ha detto, «il fallimento del rinnovamento promesso dalla perestrojka gioca ancora un ruolo rilevante. La delusione scaturita da quella rivoluzione mancata ha generato un sentimento di impotenza sul quale la propaganda ufficiale ha facile presa». A consegnare il premio la filologa svedese Sara Danius, 58 anni, neo segretario permanente dell’Accademia, prima donna a ricoprire questo ruolo in oltre cento anni di storia del Nobel, succeduta a Peter Englud. Nel 2014 il Nobel era stato assegnato allo scrittore francese Patrick Modiano.

Posted by Redazione

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *