Cosa  può offrire la scuola “inclusiva” ai ragazzi con disturbi  specifici di apprendimento e con bisogni educativi speciali, per garantire adeguate opportunità di apprendimento e “benessere”? Questo l’argomento scelto dall’Ordine degli psicologi della Sardegna per “aprire” idealmente la Settimana del benessere di Cagliari e provincia, dal 2 all’8 novembre. Primo appuntamento  martedì 3 novembre, alle 9, alla sala convegni Cis-Banca Intesa, in Viale Bonaria a Cagliari

Dislessia, disturbo della lettura; disortografia e disgrafia, disturbi della scrittura, sono alcuni dei disturbi specifici di apprendimento (DSA);  e poi ci sono i bisogni educativi speciali (BES) come la disabilità, i disturbi evolutivi specifici e lo svantaggio socioeconomico, linguistico, culturale: quali gli strumenti didattici  e normativi per una “scuola inclusiva” che offra adeguate opportunità di formazione e crescita  e una condizione di “Benessere”? Questo il tema al centro del convegno, voluto dall’Ordine degli psicologi della Sardegna per il primo, importante, appuntamento della Settimana del benessere psicologico a Cagliari e Provincia:”Star bene della scuola dell’inclusione: dai DSA ai bisogni educativi specifici. Problematiche e scenari normativi”, con Raffaele Ciambrone, dirigente ufficio disabilità del Mius e l’assessore eegionale all’Istruzione Claudia Firino, previsto per martedì 3 novembre, ore 9:00, alla Sala Convegni CIS-Banca Intesa.

“Riteniamo questa problematica di rilevante interesse per le implicanze   umane, psicologiche, e sociali, che comprende”, ha detto Angela Quaquero, presidente dell’Ordine degli psicologi della Sardegna- e per questo l’affrontiamo in uno dei più importanti appuntamenti delle nostre Settimane del benessere psicologico, cominciate a Nuoro il 12 ottobre scorso. Ancora troppo spesso le famiglie sono lasciate sole a gestire situazioni molto complesse, che creano sofferenza e difficoltà di varia natura. Oggi esistono nuove opportunità e si elaborano strumenti normativi per far si che anche gli alunni con questo tipo di affezioni  possano usufruire di adeguati interventi, a partire da quello psicologico. Abbiamo avviato una proficua collaborazione con l’assessore Firino, anche in tema di dispersione scolastica e con lo stesso Ufficio Regionale Scolastico e ci auguriamo che anche su questo versante si aprano nuove   opportunità di intervento psicologico e psicoterapeuto a supporto degli interventi didattici e educativi specifici per consentire a questi alunni di “stare bene a scuola”!

Autorevoli le personalità e gli esperti coinvolti nella mattinata di lavori, che dopo i saluti del sindaco Massimo Zedda prevede l’apertura  dei lavori di Claudia Firino. Seguiranno gli interventi di Raffaele CiambroneFrancesco Feliziani dirigente dell’Ufficio regionale scolastico per la Sardegna; Lauro Mengheri e Christina Bachman, psicologi .
Il Convegno, aperto al pubblico e accreditato Ecm per gli psicologi, sarà seguito nel pomeriggio da un altro importante appuntamento: alle 17:00 al Ghetto, in Via Santa Croce, a Cagliari le Scuole di Psicoterapia si confronteranno su “Violenza di genere e psicoterapia”, Tavola rotonda coordinata da Sandra Sallemi, giornalista della Nuova Sardegna, con gli interventi di Silvia Sidoni del Formist; Roberta Melis, Emanuela Mancosu, Francesca Casano, Cecilia Volpi.
Anche questo è un avento accreditato ECM per gli Psicologi e aperto al pubblico.
Fino all’8 novembre sono previsti complessivamente 107 iniziative, seminari e workshop diffusi nel territorio a Cagliari e in provincia, su una molteplicità di tematiche che riguardano il benessere psicologico, in un’ottica di prevenzione e che sono di larghissimo interesse. Oltre cento gli studi aperti per consulenze informative psicologiche gratuite.
La settimana prosegue a Cagliari con altri 4 convegni pubblici  su temi di rilevante interesse generale, fra cui quello conclusivo su “l’Uomo nell’età della tecnica” , con Umberto Galimberti, Maria del Zompo e Fulvio Giardina, venerdì 6 novembre, ore 17, nell’aula magna della facoltà di Ingegneria.
Tutte le informazioni sono accessibili e aggiornate costantemente sul sito www.psicosardegna.it e sulla pagina Facebook dedicata alle Settimane del benessere Psicologico in Sardegna.

Posted by Redazione

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *