00-premio-spadolinigood-08Ci sono anche due sardi fra i dottori di ricerca in Storia moderna e contemporanea fra i vincitori della 19.ma edizione del prenio Giovanni Spadolini-Nuova Antologia: sono Andrea Corda, che ha discusso la sua tesi nel 2015, e Giulia Medas, addottorata nel 2014 entrambi dell’università di Cagliari. Giovedì 17 dicembre a Firenze, nella sala del Gonfalone della Regione Toscana, si sono svolte le premiazioni . Sono premiate tesi di laurea e di dottorato discusse nei tre anni antecedenti al 20 maggio 2015, con un tema attinente alla Storia politica e culturale dell’Italia contemporanea (‘800-‘900). Era presente il presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani. Gli altri riconoscimenti sono stati assegnati a Giorgio Lucaroni, Gianluigi di Giangirolamo, Ignazio Veca, Salvatore La Lota di Blasi.

Andrea Corda, nella foto al centro, allievo della professoressa Laura Pisano (docente di Storia del giornalismo dell’università di Cagliari), è fresco vincitore anche di un altro premio, stavolta bandito dal Centro Studi sul giornalismo Gino Pestelli di Torino.  Corda si è aggiudicato entrambi i premi (Spadolini e Pestelli) per la sua tesi intitolata: “Il giornalismo in Sardegna dall’istituzione della Regione autonoma ai giorni nostri, tra conservazione e innovazione”.

Giulia Medas ha discusso la tesi “¿Quiénes fueron los voluntarios? Identità, motivazioni, linguaggi e vissuto quotidiano dei volontari italiani nella guerra civile spagnola”. tutor:  Francesco Atzeni e Ismael Saz Campos.

Posted by admin

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *